Scandalo Royal Navy, festini e droga sul sottomarino nucleare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 ottobre 2017 15:30 | Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2017 18:24
royal-navy-droga

Un sottomarino della Royal Navy

LONDRA – Nove marinai britannici, in servizio su un sottomarino nucleare, sono stati congedati dalla Royal Navy dopo che i test antidroga a cui si erano sottoposti si sono rivelati positivi per una sostanza illegale.

La conferma è arrivata direttamente dal ministero della Difesa di Londra. “Non tolleriamo l’abuso di droghe da parte del nostro personale – ha detto un portavoce della Royal Navy -. Chi non rispetta i nostri elevati standard viene allontanato”.

I nove militari erano di stanza a bordo dell’HMS Vigilant, uno dei quattro sommergibili della Marina britannica equipaggiati con missili Trident, fino a otto per ogni imbarcazione, armati con testate nucleari.

Inchiesta su altri marinai per relazioni inappropriate

“Possiamo confermare che è in corso un’indagine – ha ammesso un portavoce -, ma sarebbe inappropriato fare altri commenti in questa fase. Qualunque accusa di comportamenti inadeguati viene presa con grande serietà”.

Daily Mail: “Festini a base di cocaina”

Secondo il Daily Mail, infatti, i militari avrebbero tenuto festini a base di cocaina sul sommergibile mentre erano negli Stati Uniti per prendere in consegna testate nucleari. Un marinaio avrebbe anche fatto sesso con una prostituta in piscina.

Inoltre il secondo del comandante sarebbe stato rimosso a causa di voci su una relazione clandestina con un’ufficiale di sala macchine anche lei trasferita. Il comandante, Stuart Armstrong, 41 anni, avrebbe avuto una relazione con la sottotenente Rebecca Edwards, 25 anni. Entrambi sono stati riassegnati ad altre imbarcazioni.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other