Scientology/ A Parigi comincia il processo alla setta. Risolve problemi o succhia soldi agli adepti?

Pubblicato il 26 maggio 2009 12:24 | Ultimo aggiornamento: 26 maggio 2009 13:42

Incomincia a Parigi un processo penale delicatissimo: Scientology è una organizzazione spirituale o una setta con l’obiettivo di succhiare capitali agli adepti capitati nella rete? Lo scenario del processo è complesso: ci sono al palazzo di Giustizia schierate molte parti civili che chiedono i danni per la distruzione psicologica degli adepti o per concorrenze sleali come ai farmacisti.

Sul banco degli accusati sette dirigenti di Scientology e “due personalità morali”: l’Associazione spirituale della Scientologia e la libreria Scientologica Sel. L’istruttoria processuale si era conclusa con la domanda riassunta dal presidente della Corte: la setta risolve i problemi psicologi degli adepti o ha l’obiettivo di catturare le loro fortune economiche?