Scienziata e modella russa trovata morta in casa, aveva il pollice mozzato

di Caterina Galloni
Pubblicato il 1 Novembre 2020 14:50 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2020 16:19
Scienziata e modella russa trovata morta in casa, aveva il pollice mozzato

Scienziata e modella russa trovata morta in casa, aveva il pollice mozzato

Il cadavere nudo di una scienziata e modella russa di 34 anni trovato nel suo appartamento a San Pietroburgo. Una mano aveva il pollice mozzato.

Secondo quanto riportato dal Sun, il pollice della modella russa Ekaterina Antontseva, biochimica presso l’Istituto tecnologico di San Pietroburgo, sarebbe stato usato dall’assassino per accedere al telefono della donna.

Fonti delle forze dell’ordine hanno riferito che Antontseva è morta per strangolamento o soffocamento. Il suoi ragazzo, un imprenditore edile, ha scoperto il corpo al ritorno da un viaggio d’affari. Oltre al lavoro di scienziata, Antontseva lavorava part-time come modella.

Un fanatico di giochi online, identificato solo come Artyom, 36 anni, è finito in manette con l’accusa di omicidio. Il pollice mozzato era nella sua abitazione.

L’impronta digitale per il telefono

Il sospettato avrebbe utilizzato l’impronta digitale per accedere al telefono, dal quale aveva inviato dei messaggi in cui la modella diceva che si sentiva male e che non sarebbe andata al lavoro.

Si pensa inoltre che abbia cancellato dei messaggi tra lui e la vittima. Tra le ipotesi, è che doveva dei soldi alla donna e avevano litigato.

Dopo l’omicidio, le fessure delle porte e delle finestre dell’appartamento di Antontseva erano sigillate per impedire che i vicini notassero il cattivo odore. (Fonte: Sun).