Sciopero generale in Grecia: gli anarchici tornano in “piazza Tahrir”, un agente prende fuoco

Pubblicato il 23 Febbraio 2011 17:11 | Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2011 11:55

ATENE – Un migliaio di giovani appartenenti per lo più al movimento anarchico sono tornati questo pomeriggio in piazza Syntagma davanti al parlamento con slogan e striscioni contro il premier Giorgio Papandreou, l’Ue e il Fmi. I manifestanti, per lo più anarchici, hanno lanciato anche diverse molotov. Una di queste, ha preso in pieno un poliziotto, come dimostrano le foto qui di seguito.

I giovani sono tornati dopo che la polizia grazie ad un uso massiccio di lacrimogeni era riuscita a sgombrare la piazza, al termine della marcia per lo sciopero generale, nel timore che fosse accolto l’appello del leader storico dell’estrema sinistra, Alekos Alavanos di trasformarla ”nella piazza Tahrir del Cairo sino alla caduta del governo di Papandreou”.

Dopo una vera battaglia campale con la polizia al termine delle manifestazioni in occasione del decimo sciopero generale contro la crisi, i giovani protestano pacificamente in mezzo a cassonetti dell’immondizia in fiamme, pietre e resti di molotov. Ma non sembrano avere intenzione di andarsene presto.