Cronaca Europa

Scontri a Kiev, atleti ucraini lasciano Sochi

Scontri a Kiev, atleti ucraini lasciano Sochi

La sciatrice ucraina Bogdana Matsotska

SOCHI (RUSSIA) – La guerriglia di Kiev arriva a Sochi: alcuni dei 43 atleti ucraini hanno deciso di lasciare i Giochi olimpici invernali dopo le violenze e i morti negli scontri in patria.

Il portavoce del Comitato olimpico internazionale, Mark Adams, ha spiegato:

“Alcuni di loro hanno deciso di ritornare a casa. Sergei Bubka (presidente comitato olimpico ucraino, ndr) rispetta la loro decisione”.

Su Facebook, la sciatrice ucraina Bogdana Matsotska ha annunciato la propria decisione come forma di protesta contro il presidente Ianukovich e per solidarietà con i manifestanti di Kiev. “Mi rifiuto di gareggiare ancora”, ha scritto l’atleta, accusando il presidente di “irresponsabilità”.

To Top