Sergei Skripal, la nipote: “Quali servizi segreti russi. E’ colpa di…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 marzo 2018 6:48 | Ultimo aggiornamento: 15 marzo 2018 17:52
Yulia, la figlia di Sergei Skripal. Anche lei avvelenata

Yulia, la figlia di Sergei Skripal. Anche lei avvelenata

MOSCA – Non i servizi russi contro l’ex doppio agente russo Sergei Skripal ma una donna che non voleva diventare sua consuocera.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Secondo la nipote Victoria il vero bersaglio dell’avvelenamento sarebbe stata la  figlia Yulia che, stando alle sue dichiarazioni, aveva avuto una lite furiosa con la madre del fidanzato dopo averle annunciato l’intenzione di metter su famiglia.
I parenti ora stanno puntando il dito contro la potenziale suocera: è infatti emerso che era un alto funzionario della sicurezza russa.

Sembra che la donna, di cui non si conosce il nome, fosse furiosa all’idea che il figlio si sposasse con la figlia dell’uomo che aveva tradito 300 agenti russi.

Victoria, 45 anni, di Yaroslavl, a nord est di Mosca, ha dichiarato: “La mia opinione è che l’attacco non fosse indirizzato a zio Sergei, ma a sua figlia. La madre del fidanzato non ha accettato Yulia, ha pensato che il padre è un traditore e anche lei, dunque, avrebbe tradito il suo Paese”.
Victoria ha aggiunto:”Il metodo è tipico femminile. Alle donne piacciono i veleni, li considerano uno splendido modo per vendicarsi”, riporta il Sun.
Ha riferito che l’ultima volta che ha sentito Skripal le ha detto “va tutto bene” ma stava ancora piangendo la perdita del figlio Alexandr, noto come Sasha, morto l’anno scorso, e progettando di mettere una nuova lapide sulla tomba in un cimitero di Salisbury.
La nipote insiste che lo zio non aveva più nemici, “Quando si è trasferito a in Inghilterra, tutti i suoi amici sono andati a trovarlo, tutti. Era un uomo molto onesto”.