Shane Skeffington, 21 anni, uccide il fratellino di 9 anni e si impicca

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Luglio 2014 20:41 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2014 20:44
Shane Skeffington, 21 anni, uccide il fratellino di 9 anni e si impicca

Shane e Brandon Skeffington

DUBLINO – Ha ucciso il fratellino di 9 anni colpendolo più volte con un coltello. Poi è corso nel capannone degli attrezzi, in giardino, e si è impiccato. E’ successo a Banada, nella contea di Sligo, in Irlanda, riferisce l’Irish Mirror. 

Shane Skeffington, 21 anni, in passato aveva avuto problemi di droga, e a breve avrebbe dovuto testimoniare in tribunale contro l’accusa di possesso di cocaina. Aveva anche dei precedenti per disturbo della quiete pubblica e possesso di marijuana. Da qualche tempo era in cura da uno psichiatra.

Domenica scorsa, quando i suoi genitori sono usciti di casa, Shane ha preso un grosso coltello da cucina e ha ucciso il fratellino Brandon. Poi si è ucciso. Lui è morto sul colpo, mentre il piccolo Brandon è rimasto agonizzante per quattro ore, fino a quando i genitori sono rientrati a casa e l’hanno trovato in fin di vita. Il bimbo è stato subito portato in ospedale, ma è morto poco dopo l’arrivo.

Gli inquirenti stanno prendendo in considerazione diverse ipotesi, ma la più probabile è che il piccolo Shane avesse fatto i capricci e Shane abbia reagito in modo spropositato.

La comunità locale è scossa. Anche perché non è la prima tragedia simile che accade alla famiglia Skeffington. Nel 2011 Daniel, cugino di Shane, che all’epoca aveva 29 anni, venne accoltellato a morte dal padre Michael nella loro casa di Manchester.