Shoah: superstite balla “I Will Survive” ad Auschwitz, partono le polemiche

Pubblicato il 15 luglio 2010 20:11 | Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2010 16:32

Una danza liberatoria, provocatoria e dissacrante nelle strade del campo di stermino di Auschwitz che ha immediatamente aperto un mare di polemiche: è quella di un sopravvissuto alla furia nazista, Adolek Kohn (89 anni), che insieme alla figlia e tre nipoti ha realizzato un video che li ritrae in un surreale balletto sulle note della famosissima “I will survive” (io sopravviverò) di Gloria Gaynor.

Immagini forti messe sul web che hanno immediatamente aperto un dibattito sull’opportunità di una iniziativa che è piaciuta ad alcuni ma ha anche urtato la sensibilità di altri che ritengono Auschwitz una sorta di luogo sacro. Kohn ha spiegato alla Bbc che mai avrebbe creduto di poter tornare in quei luoghi. E tantomeno di tornarci per girare un video di questo tipo. Ma Kohn è stato convinto dalla figlia che ha voluto – almeno questa era l’intenzione – comunicare in modo diverso con le nuove generazioni superando le immagini tradizionali dello stermino nazista.