Sinead McNamara, modella australiana morta sullo yacht del magnate. Si sarebbe impiccata

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 settembre 2018 6:32 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2018 20:47
Sinead McNamara, modella australiana morta sullo yacht del magnate

Sinead McNamara

CEFALONIA – Sinead McNamara, la 20enne modella australiana trovata agonizzante sullo yacht Mayan Queen IV del magnate messicano Alberto Bailleres [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] attraccato sull’isola greca di Cefalonia, si sarebbe impiccata alle corde dell’imbarcazione, secondo quanto emerso dall’autopsia eseguita da un medico legale greco.

Il medico ha inoltre consigliato alla madre Kylie e alla sorella Lauren che si era imbarcata come membro dell’equipaggio, di non recarsi in obitorio così da non vederla ridotta in pessimo stato.  Il corpo della giovane dovrebbe essere riportato a casa martedi prossimo, cinque giorni dopo che il capitano di un altro yacht l’ha avvistata sul ponte posteriore della Mayan Queen IV da 190 milioni di dollari, su cui aveva lavorato come membro dell’equipaggio.

McNamara stava terminando il suo ultimo turno di lavoro a bordo dello yacht che era attraccato ad Argostoli, sull’isola greca di Cefalonia, e poco dopo è stata trovata priva di conoscenza.
A fare la macabra scoperta è stato il capitano di un altro yacht di lusso il quale ha raccontato a news.com.au come abbia disperatamente, ma invano, cercato di salvarle la vita. E vano è stato il trasporto con l’eliambulanza nell’ospedale di Atene, la McNamara è morta durante il tragitto, scrive il Daily Mail.

“Inizialmente eravamo contenti perché pensavamo si fosse salvata ma in seguito abbiamo saputo che era morta”, ha riferito il capitano profondamente colpito dall’episodio.  La modella australiana, originaria di Port Macquarie, nel Nuovo Galles del Sud, lavorava da 4 mesi sul panfilo a sei piani e lungo 92 mt. di proprietà di Alberto Bailleres, magnate con un patrimonio personale stimato da Forbes in 11 bilioni di dollari, che peraltro al momento della morte della giovane non era presente a bordo.

McManara avrebbe dovuto incontrare la madre e la sorella che la stavano raggiungendo in Grecia e che ora la riporteranno in Australia.

La Maya Queen IV, dopo le indagini della polizia ha avuto il permesso di lasciare il porto e al momento della partenza, a bordo erano presenti i 23 membri dell’equipaggio. La giovane, che su Instagram contava 14,4 mila follower, due settimane prima della morte sul social aveva scritto un post criptico che alla luce del decesso improvviso assume un nuovo significato: “Nella mia testa c’è una gran confusione”.