Sophie Gradon, Miss Gran Bretagna, si uccide. Venti giorni dopo suicida anche il fidanzato

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 luglio 2018 10:43 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2018 10:43
Sophie Gradon, Miss Gran Bretagna, si uccide. Venti giorni dopo suicida anche il fidanzato

Sophie Gradon, Miss Gran Bretagna, si uccide. Venti giorni dopo suicida anche il fidanzato (Foto Instagram)

LONDRA – Erano una di quelle coppie apparentemente perfette: belli, giovani e con tutte le carte in regola per una vita felice. Almeno così sembrava. Ma così non era. Lei, Sophie Gradon, 32 anni, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] star di Love Island e Miss Gran Bretagna nel 2009, si è tolta la vita il 20 giugno scorso nella casa dei genitori, a Medburn, nel Regno Unito. E venti giorni dopo, cinque giorni dopo il suo funerale, ha fatto lo stesso il suo fidanzato, Aaron Armstrong, 25 anni, suicidandosi nella sua casa di Blyth.

“Non smetterò mai di amarti e il mio cuore sarà tuo fino al giorno in cui mi unirò a te. Ci rivedremo molto presto, angelo mio”, aveva scritto su Facebook il giovane nei tragici giorni seguiti al suicidio della compagna. E’ stato di parola, e pochi giorni dopo si è tolto la vita.

Ad accomunare i due non erano solo la bellezza e la giovinezza, ma anche la depressione. Aaron per diversi anni era stato in cura per problemi psicologici, e nel 2014 aveva già tentato il suicidio. Anche Sophie  aveva avuto in passato problemi psicologici e lottava ancora contro il male oscuro.

Si erano uniti forse anche in questa lotta e le cose sembravano andare bene. Un mese fa avevano iniziato ad organizzare il loro matrimonio, che avevano annunciato il 29 maggio con un post su Facebook. Ma nel giro di poche settimane tutto è finito. Entrambi, nel giro di pochi giorni l’uno dall’altra, sono stati travolti dal male oscuro, lui ha seguito lei, come una sorta di Romeo e Giulietta 2.0.