Sorriso enigmatico Gioconda usato 2 volte da Leonardo

Pubblicato il 11 agosto 2015 19:36 | Ultimo aggiornamento: 11 agosto 2015 20:10
La Gioconda

La Gioconda

GB, LONDRA – Il sorriso enigmatico della Gioconda, probabilmente il più famoso dell’arte, era stato già dipinto da Leonardo in un quadro precedente, ‘La Bella Principessa’.

Lo ha dimostrato uno studio di Alessandro Soranzo e Michael Newberry della Sheffield Hallam University pubblicato da Vision Research, che conferma anche la paternità dell’opera, che era ancora in discussione.

Le caratteristiche del sorriso di Monna Lisa erano già state scoperte da un’altra ricerca della Harvard Medical School pubblicato nel 2005 da Nature. In quel caso si dimostrò che il sorriso era stato dipinto da Leonardo con un gioco di ombre tale da risultare più evidente non quando l’occhio ‘punta’ alla bocca della Gioconda ma quando questa è nella visuale periferica.

I ricercatori di Sheffield hanno confrontato la Gioconda con la ‘Principessa’ e con un altro quadro dell’epoca, dimostrando che i primi due hanno lo stesso sorriso, segno che l’effetto era cercato da Leonardo e non era casuale.

“Attraverso una serie di esperimenti psicofisici – scrivono gli autori – abbiamo dimostrato che un cambiamento dell’inclinazione con cui si guarda la bocca della ‘Bella Principessa’ genera l’illusione che abbiamo definito ‘un sorriso inafferrabile'”.