Spagna, arrestato il cognato del re Felipe VI: Inaki Urdangarin in carcere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 giugno 2018 6:00 | Ultimo aggiornamento: 18 giugno 2018 20:52
Inaki Urdargarin in carcere in Spagna: è il cognato del re Felipe VI

Spagna, arrestato il cognato del re Felipe VI: Inaki Urdangarin in carcere

MADRID – Inaki Urdangarin, cognato del re di Spagna Felipe VI, è entrato in carcere dove sconterà una pena di cinque anni e dieci mesi per frode, evasione fiscale e malversazione. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Urdangarin, ex giocatore di pallamano di 50 anni e vincitore di una medaglia olimpica, nonché marito della sorella del re, l’Infanta Cristina, si è presentato nel carcere di Brieva, ad Avila, a circa cento chilometri da Madrid.

Il genero dell’allora re, Juan Carlos, era stato incriminato per aver deviato fondi pubblici per 6 milioni di euro attraverso la fondazione sportiva da lui diretta insieme al suo socio di allora, Diego Torres. Lo scandalo Noos, scoppiato nel 2010, ha contribuito a minare la popolarità della monarchia spagnola, pesando anche sulla decisione di re Juan Carlos II di abdicare quattro anni dopo in favore del figlio maggiore Felipe.

A Urdangarin, dopo che la Corte Suprema ha respinto l’appello all’inizio del mese, erano stati concessi cinque giorni per consegnarsi volontariamente così da iniziare a scontare la pena. La prigione di Brieva scelta da Urdangarin è una piccola struttura con meno di 100 detenuti, la maggior parte donne, con una piccola sezione per gli uomini.

Le autorità, per motivi di sicurezza o organizzazione interna, potrebbero decidere di trasferirlo altrove, scrive il Daily Mail. La casa reale spagnola ha dichiarato di rispettare la sentenza e il re Filippo VI e la regina Letizia non hanno commentato pubblicamente il risultato dell’appello, attualmente sono in visita ufficiale negli Stati Uniti.