Madrid: chiamato a deporre il rappresentante di Google per una denuncia contro Street View

Pubblicato il 16 agosto 2010 20:02 | Ultimo aggiornamento: 16 agosto 2010 20:18

Un giudice di Madrid ha chiamato a deporre il rappresentante legale di Google in Spagna dopo una denuncia presentata da una associazione contro la raccolta di dati non autorizzati da parte del colosso di internet durante la registrazione di immagini per il programma Street View. La denuncia è stata presentata dalla Associazione per la prevenzione e lo studio di reati, abusi e negligenze nell’informazione e le comunicazioni avanzate (Apedanica).

Il giudice Raquel Fernandino si è dichiarato competente per istruire il caso e ha convocato il 4 ottobre prossimo il rappresentante legale di Google. Secondo la denuncia Google ha registrato e immagazzinato i dati di utenti collegati attraverso reti wi-fi non sicure durante la raccolta di immagini per Street View da parte di suoi operatori in auto.

Ma per il legale di Apedanica, Valentin Playa, ”solo a Madrid centinaia di migliaia di utenti accedono ogni giorno a reti wi-fi aperte per le loro comunicazioni personali e professionali: può quindi essere stato raccolto un gran volume di dati”.

Il giudice Fernardino, secondo El Pais online, ha chiesto alla polizia di trasmetterle tutte le informazioni a sua disposizione sul caso Street View. Stando al quotidiano, Google ha ammesso che durante la raccolta di immagini per Street View le sue auto, dotate di sistemi wi-fi hanno captato i dati di coloro che erano collegati a reti non protette.