Spagna: il giudice Garzon in tribunale il 29 novembre

Pubblicato il 28 ottobre 2011 18:46 | Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2011 18:55

MADRID, 28 OTT – Il magistrato Baltazar Garzon si siedera' per la prima volta nel banco degli imputati il prossimo 29 novembre, data in cui e' stata fissata la prima udienza del processo che lo vede imputato per le intercettazioni telefoniche del 'caso Gurtel', l'inchiesta sulla presunta corruzione di numerosi esponenti del Partito Popolare. Ne danno notizia oggi fonti giudiziarie.

Si tratta del primo processo aperto dal Tribunale Supremo contro Garzon, indagato in altre due cause e sospeso in via cautelativa nel maggio 2010 dal suo posto di titolare della sezione istruttoria numero 5 dell'Audiencia Nacional.

Il processo sulle intercettazioni telefoniche è stato avviato sulla base della querela di parte presentata da Ignacio Pelaez, avvocato di uno degli imputati del 'caso Gurtel', che ha sollecitato nei confronti del magistrato una condanna fino a 17 anni di interdizione dalle funzioni. Da parte sua, la Procura sollecita l'assoluzione del magistrato, ritenendo che non esistano gli estremi dei reati di prevaricazione giudiziaria – abuso di potere – e di uso improprio delle intercettazioni con violazione delle garanzie costituzionali, di cui Garzon è imputato.

Il giudice è imputato, inoltre, in altri due processi in fase di istruzione, accusato di abuso d'ufficio per essersi dichiarato competente a indagare i crimini del franchismo e nella causa relativa ai compensi ricevuti per aver organizzato corsi all'Università di New York, durante un'aspettativa ottenuta dall'Audiencia Nacional fra il 2005 e il 2006.