Spagna, a 16 anni fa un figlio con una tredicenne e poi lo getta nel fiume

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Settembre 2019 15:47 | Ultimo aggiornamento: 26 Settembre 2019 15:47
Spagna omicidio

(Foto Facebook)

BARCELLONA – Da due giorni polizia e vigili del fuoco cercano il corpicino di un neonato che sarebbe stato gettato in un fiume dal padre, un ragazzo di 16 anni, che ha avuto il bimbo da una ragazzina di 13 anni. Succede in Spagna, a Sant Adrià, vicino a Barcellona, come spiega 20minutos.es.

La coppia di adolescenti aveva deciso di portare avanti la gravidanza di nascosto dalle famiglie e, negli ultimi tempi, per nascondersi e attendere la nascita aveva affittato una stanza in una piccola pensione del posto.

Sarebbe lì che la ragazzina ha partorito, senza alcun aiuto, e lì che il padre del piccolo avrebbe deciso di uccidere il bimbo e di seppellirlo lungo le rive del fiume Besòs. Ma il ragazzo è stato scoperto da alcuni passanti.

A quel punto avrebbe deciso di gettare il corpicino nel fiume e fuggire. Poche ore dopo, però, si è costituito ed è stato arrestato e portato al carcere minorile con l’accusa di omicidio, nonostante lui sostenga che il piccolo fosse morto subito dopo il parto.  

Sarà l’autopsia a chiarire la causa del decesso del piccolo, che però al momento non si trova. Le ricerche nel fiume vanno avanti, anche con i Mossos d’Esquadra, la polizia catalana, i vigili del fuoco, sommozzatori, unità cinofile ed elicotteri. (Fonte: 20minutos.es)