Cronaca Europa

Spagna: Rafa Zouhier, condannato per la strage stazione Atocha, libero il 16/3

Rafa Zouhier al processo per la strage alla stazione di Atocha (11 marzo 2004) - foto LaPresse

Rafa Zouhier al processo per la strage alla stazione di Atocha (11 marzo 2004) – foto LaPresse

MADRID, 22 GEN – L’ex confidente della Guardia Civil, il marocchino Rafa Zouhier, condannato a 10 anni di carcere per la fornitura dell’esplosivo delle stragi dell’11 marzo 2004 a Madrid, che provocarono 191 morti e 1.856 feriti, tornerà in libertà il prossimo 16 marzo, per fine pena.

Zouhier sarà probabilmente espulso dal territorio spagnolo, in base all’articolo 57 della legge sugli Stranieri. Col parere favorevole della Procura, la seconda sezione penale dell’Audiencia Nacional ha dato oggi il nulla osta alla scarcerazione del marocchino, detenuto nel carcere di Cadiz, informando la polizia per l’eventuale avvio dell’iter di espulsione.

Zouhier fu arrestato il 19 marzo del 2004 e condannato il 31 ottobre 2007 dall’Audiencia Nacional a 10 anni per collaborazione con la cellula islamica autrice delle stragi, per le quali furono condannati 21 dei 28 rinviati a giudizio.

Il marocchino fu ritenuto colpevole di aver fatto da intermediario tra l’ex minatore asturiano, José Emilio Suarez Trashorras, che materialmente procurò l’esplosivo, e Jamal Ahmidan, ritenuto il capo della cellula islamica, ma fu assolto dall’accusa di cooperazione necessaria agli attentati. .

To Top