Spagna, attentato a Cornella: uomo armato grida “Allah Akbar” in una stazione di polizia

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 agosto 2018 10:07 | Ultimo aggiornamento: 20 agosto 2018 13:27
Spagna, uomo armato grida "Allah Akbar" in una stazione di polizia: ucciso

Spagna, uomo armato grida “Allah Akbar” in una stazione di polizia: ucciso (Foto Ansa)

BARCELLONA – Attentato terroristico in Spagna. Un uomo armato di coltello è entrato questa mattina, lunedì 20 agosto, in una stazione di polizia in Catalogna gridando “Allah Akbar”, “Allah è grande”. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Gli agenti gli hanno sparato, uccidendolo.

E’ accaduto intorno alle 6 di lunedì 20 agosto a Cornella, Comune alle porte di Barcellona, nel nordest della Catalogna.

Secondo quanto reso noto dalla polizia catalana su Twitter, l’uomo aveva “l’intenzione di attaccare gli agenti”. L’aggressore è un uomo algerino di 29 anni, Abdelouahab Taib, residente a Cornella.

Appena tre giorni fa la Spagna ha ricordato il primo anniversario dell’attentato terrorista della Rambla, sempre a Barcellona, che il 17 agosto del 2017 fecero 16 morti e 150 feriti.

(Foto Ansa)