Chiede lo sperma del marito morente per un secondo figlio: giudice dice sì

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 settembre 2018 14:56 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2018 14:56
Chiede lo sperma del marito morente per un secondo figlio: giudice dice sì

Chiede lo sperma del marito morente per un secondo figlio: giudice dice sì

LONDRA – Ha consentito alla donna che ne faceva richiesta di far estrarre dal corpo del marito morente dello sperma con il quale tentare una inseminazione assistita per avere da lui un secondo figlio. E’ la richiesta realizzata dal giudice inglese Gwynneth Knowles, secondo la quale il desiderio della donna era”in linea con le sue speranze e i suoi sogni” di avere un secondo figlio.

La coppia si era appena sottoposta ad un trattamento per la fertilità quando l’uomo, che aveva 46 anni, ha subito un gravissimo danno cerebrale. A quel punto la moglie si è rivolta alla Court of Protection, tribunale londinese che si occupa delle questioni relative a persone che non sono capaci di prendere autonomamente decisioni.

“Hanno cercato di ottenere un’ulteriore gravidanza il più rapidamente possibile dopo la nascita del primo figlio”, ha detto il giudice Knowles nella sua sentenza, emessa lo scorso luglio. “Sfortunatamente, non erano in grado di concepire naturalmente”.

Secondo il giudice, l’uomo “avrebbe scelto di permettere ai medici di recuperare il proprio sperma in modo che potesse essere conservato e poi usato dopo la sua morte così che il suo bambino potesse avere un fratello o una sorella. Quella scelta era del tutto coerente con le prove che ho avuto davanti ai miei occhi e con ciò che avevo intuito sulle sue speranze e sui suoi sogni di una vita familiare con sua moglie e dei figli propri”, ha detto il giudice. “Su queste basi posso dire di non aver alcun dubbio che le decisioni che ho preso per conto suo fossero nel suo migliore interesse, anche se la sua morte era imminente”.