Stefano Ampollini “Parmesan”: barava a poker con lenti a contatto a infrarossi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 settembre 2013 0:09 | Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2013 0:09
Stefano Ampollini "Parmesan": barava a poker con lenti a contatto a infrarossi

Foto Lapresse

CANNES – Stefano Ampollini, alias “Parmesanbarava a poker in un casinò di Cannes. Spiava le carte degli avversari grazie a lenti a contatto a infrarossi. Ma è stato scoperto e ora condannato: 100mila euro di multa e due anni di carcere.

Insieme a lui sono stati arrestati altri 2 italiani: Gianfranco Tirrito (3 anni di carcere) e Rocco Grassano, (condannato a due anni e mezzo).

Secondo l’accusa, Ampollini avrebbe avuto come complici alcuni dipendenti del casinò, che avrebbero segnato le carte con inchiostro invisibile. Altri gli avrebbero fatto segnali.

Le malefatte di Parmesan e dei suoi complici sarebbero avvenute nel 2011.