Russia: chiede soldi al vicino, lui rifiuta e lei lo strangola col reggiseno

Pubblicato il 22 agosto 2012 16:08 | Ultimo aggiornamento: 22 agosto 2012 16:09

reggisenoMOSCA – Gli aveva chiesto dei soldi per comprare altri alcolici, lui, il vicino, glieli ha negati e allora lei è andata a casa è lo ha strangolato con un reggiseno. Non è un passo di un romanzo di Dostoevskij ma una scena realmente accaduta nella regione di Buryatia, nella Siberia orientale, dove una donna di 26 anni di Zakamensk, a pochi chilometri dal confine con la Mongolia, è stata accusata di aver ucciso il vicino di casa… strangolandolo con il reggiseno.

Secondo la polizia la ragazza era ubriaca ma voleva altro alcol, quindi con il ragazzo ha chiesto al vicino, di 65 anni, di prestarle del denaro per comprare altri liquori. Lui si è rifiutato di darglieli e allora lei avrebbe iniziato a riempirlo di calci in faccia. Non riuscendo a finirlo con le proprie mani si sarebbe slacciata il reggiseno e con quello lo avrebbe ucciso strangolandolo.