Svizzera infetta: positivi 16% dei tamponi. Più che a Milano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Ottobre 2020 12:30 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2020 12:35
Svizzera infetta: positivi 16% dei tamponi. Più che a Milano

Svizzera infetta: positivi 16% dei tamponi. Più che a Milano (Foto Ansa)

Positivi il 16% dei tamponi, una percentuale più alta di Milano. La Svizzera si scopre infetta e arriva l’obbligo di mascherina.

Svizzera diventa infetta in un solo weekend. Segnalati 8737 nuovi casi di Covid-19, con un tasso di positività al 16,12% per un totale di 83.159 dall’inizio della pandemia. In percentuale più casi che a Milano.

 Il governo svizzero ha quindi deciso di rendere obbligatorio l’uso delle mascherine negli spazi pubblici interni. Ed ha vietato le riunioni con più di 15 persone nelle aree pubbliche. Il servizio nei ristoranti e nei bar sarà limitato a tavoli.

La nuova stretta per arginare l’epidemia di coronavirus è stata decisa perché “il forte aumento del numero di contagi negli ultimi giorni è preoccupante. Anzi, riguarda tutte le fasce d’età e tutti i cantoni”, ha spiegato il governo in un comunicato.

Le restrizioni e i divieti

Il governo ha diramato la nota sulle nuove restrizioni al termine di una seduta straordinaria. Da lunedì sono vietati gli assembramenti spontanei di più 15 persone nello spazio pubblico. Nei luoghi al chiuso, accessibili al pubblico, deve inoltre essere indossata la mascherina.

L’obbligo della mascherina è in vigore in tutte le stazioni ferroviarie, negli aeroporti e alle fermate degli autobus e dei tram. Disposizioni particolari sono state emanate inoltre per le manifestazioni private con più di 15 persone. Nei ristoranti, bar e locali notturni, le consumazioni sono possibili soltanto da seduti. Il telelavoro è incoraggiato.

Analogamente alle manifestazioni pubbliche, le manifestazioni private con oltre 100 persone sottostanno all’obbligo di elaborare e attuare un piano di protezione e possono avere luogo soltanto in strutture accessibili al pubblico.
La Svizzera ha registrato 3.105 nuovi casi venerdì contro 1.487 una settimana prima. (Fonte Ansa).