Taxisti italiani arrestati in Germania: trasportavano immigrati clandestini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 settembre 2014 13:56 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2014 13:57
Taxisti italiani arrestati in Germania: trasportavano immigrati clandestini

Taxisti italiani arrestati in Germania: trasportavano immigrati clandestini

VICENZA – Hanno accompagnato dall’Italia alla Germania decine di immigrati clandestini, soprattutto siriani, facendosi pagare regolarmente per il tragitto: adesso alcuni tassisti veneti sono stati arrestati con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. 

I primi arresti, in realtà, risalgono allo scorso anno, ma il caso è emerso in queste settimane con il fermo del noleggiatore Alessio Tavecchio, 45 anni, di Pianezze (Vicenza) arrestato dalla polizia tedesca mentre trasportava 10 profughi siriani.

Stessa sorte per Giancarlo Flaminio, 72 anni, di Grisignano di Zocco (Vicenza), Marco Santi (51 anni, di Padova) e Fabio Forin (30 anni, anche lui di Padova) bloccati a Rosenheim mentre stavano viaggiando con 25 siriani.

La Cooperativa tassisti vicentini si difende:

“Non è obbligatorio sapere chi portiamo. Molti dei profughi che si sono allontanati dalla città li abbiamo portati noi. Quando il cliente è presentabile e paga, nessuna legge ci impone di chiedergli l’identità. Lo stesso vale per il noleggio con conducente”.