Tempesta Ciara, raffiche di vento e mareggiate: cosa accade in Gb e Francia VIDEO

di Francesca Cavaliere
Pubblicato il 9 Febbraio 2020 19:58 | Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2020 8:13
Tempesta Ciara su Gb e Francia: forti venti e mareggiate

Tempesta Ciara su Gb e Francia: forti venti e mareggiate (Foto da ANSA)

ROMA – La tempesta Ciara si sta abbattendo su Gran Bretagna e Francia. Un camion viene quasi sommerso dall’acqua, investito dalle onde del mare che arrivano fino alle case, tra venti violenti e acqua mentre percorre una strada di Trearddur, nel Galles. 

Nella contea di Cumbria, nel nord ovest dell’Inghilterra, non più strade intorno alle case ma fiumi e gli abitanti sono costretti a togliere con un secchio l’acqua dai loro cortili. Sono alcuni degli effetti della tempesta Ciara nel nord ovest dell’Inghilterra, la tempesta che circola nel nord-ovest delle Isole britanniche e che sta colpendo anche il nord Europa.

La concomitanza dei venti fortissimi e delle forti piogge della tempesta Ciara unita alle grandi maree ha provocato l’inondazione del litorale. In più della metà settentrionale della Francia, dozzine di dipartimenti che si trovano sopra la linea che va da Nantes a Besançon sono  interessati dal fenomeno e ci sono rischi di inondazione sulle coste. In Francia il picco è atteso tra domenica 9 alle 15 e lunedì 10 febbraio alle 6 del mattino, ma il vento ha già soffiato forte e sono saliti a 71 i dipartimenti allertati, mentre a Parig ci sono già grandi alberi che sono stati strappati dal terreno.

Ecco le raffiche più forti registrate dalla mattinata di domenica 9 febbraio quando la tempesta Ciara è passata nel nord della Francia: Gatteville, 161 Km/h; Cap Gris-Nez 129 Km/h; Cambrai, 120 Km/h; Fecamp, 118Km7h; Ile de Batz, 113 Km/h; Lille, 104Km/h; Orly  101 Km/h; Valencienne, 101 Km/h; Dinard, 101 Km/h Si tratta di un bilancio provvisorio perché il vento continuerà a soffiare violentemente durante la notte.

Il ministero dell’Interno ha allertato la popolazione, ha fornito la mappa delle zone particolarmente a rischio e ha elencato norme di comportamento come il restare prudenti,  fare attenzione alle indicazioni delle autorità e limitare gli spostamenti.

(Fonte La Chaîne météo , Ministère de l’Intérieur, Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)