Terremoto in Albania, trovati morti abbracciati una madre con i suoi tre figli

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Novembre 2019 16:42 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2019 16:42
Terremoto in Albania, trovati morti abbracciati una madre con i suoi tre figli

(Ansa)

TIRANA – I soccorritori intervenuti dopo il terremoto in Albania li hanno trovati così: la mamma e i suoi tre figli, due gemellini di un anno e mezzo e un bambino di sette anni, abbracciati nel letto, uccisi dal soffitto crollato su di loro. 

La donna era la moglie di Berti Lala, 40 anni, sopravvissuto al crollo della sua casa che ha sterminato la sua famiglia, uccidendo anche l’altra figlia dell’uomo, una bambina di 8 anni, suo fratello maggiore, una nipote e la madre di 79 anni. E’ sopravvissuto solo un nipote di 17 anni. La famiglia Lala abitava a Durazzo nel quartiere Kenet, su una zona paludosa bonificata che è completamente collassata per le scosse.

E’ salito così a 49 il numero delle vittime del potente terremoto che ha colpito l’Albania lo scorso martedì 26 novembre. Da quel giorno sono state centinaia le scosse di assestamento, alcune anche di magnitudo vicino al quinto grado della scala Richter. 

E sono oltre 1.200 le abitazioni danneggiate e più di 5.200 gli sfollati in Albania. I dati sono stati resi pubblici dal premier Edi Rama nel corso della riunione del governo. Nella provincia di Durazzo sono 710 le abitazioni danneggiate, 12 completamente distrutte e 176 palazzi danneggiati. Nella provincia di Tirana invece sono 239 le abitazioni che hanno subito danni e 15 distrutte, mentre 8 palazzi sono ormai inagibili, e altri 61 danneggiati. Secondo i primi dati sarebbero oltre 5.200 gli sfollati, di cui 1.260 a Durazzo, circa 500 a Thumana e altri 3.500 nella provincia di Tirana. (Fonte: Ansa)