Terremoto in Turchia, Caritas: "Il numero delle vittime aumenterà"

Pubblicato il 24 Ottobre 2011 13:31 | Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2011 13:33

ROMA, 24 OTT – Caritas Italiana si e' subito attivata, attraverso Caritas Turchia, per portare aiuto alle popolazioni colpite dal forte terremoto di domenica scorsa. Un sisma che, sottolinea la Caritas, ha coinvolto la zona di Van ma soprattutto la citta' di Ercis, sulle sponde del lago Van, insieme ad altri villaggi non ancora visitati dalle squadre di soccorso.

Gli edifici distrutti, riferisce l'organismo pastorale della Cei, sono numerosi e i danni non sono stati ancora identificati nel dettaglio. Tra le strutture colpite si contano l'università che è parzialmente crollata, le prigioni, dalle quali i detenuti scampati sono tutti fuggiti, un ospedale, oltre a numerosi altri edifici di ogni genere, privati e pubblici, fortemente danneggiati o parzialmente distrutti.

Il conto delle vittime ufficiale è ancora basso, ma si sa che numerosi villaggi nei dintorni di Van sono stati completamente distrutti, per cui il numero purtroppo e' destinato a crescere. Van è una città cha ospitava anche un grande numero di profughi provenienti dall'Iran e dall'Afganistan, residenti spesso clandestini, di passaggio per cercare una soluzione all'estero, dopo le espulsioni subite. Caritas Italiana fa appello al sostegno di quanti desiderano contribuire agli interventi avviati in risposta a questa nuova emergenza.