Cronaca Europa

Terrorismo, bomba artigianale in Gran Bretagna: sventato attentato Isis

Terrorismo, bomba artigianale in Gran Bretagna: sventato attentato Isis

Terrorismo, bomba artigianale in Gran Bretagna: sventato attentato Isis

LONDRA – La polizia scopre una bomba “artigianale”, realizzata con un telefono cellulare, e sventa un attentato Isis in Gran Bretagna. Il richiedente asilo Munir Hassan Mohammed, 35 anni, è stato accusato di minacce terroristiche insieme alla compagna Rowaida El Hassan. I due volevano portare a termine l’attentato durante le feste natalizie, ma sono stati arrestati a Derby insieme ad altre quattro persone, in seguito rilasciate.

I magistrati di Westminster hanno mostrato i manuali del ragazzo, un eritreo, in cui era spiegato come realizzare delle bombe da un semplice telefono cellulare. La donna, invece, è stata accusata di complicità, per averlo aiutato a preparare un attacco, oltre che per detenzione di materiale similare, spiega il Daily Mail.

La coppia, che probabilmente si è conosciuta online, dovrà rispondere di sei accuse, tra cui complotto terroristico. Hassan, inoltre, è accusato di far parte di un’organizzazione bandita come l‘Isis e di detenzione di materiale adatto a preparare un attentato. La donna è accusata di aver divulgato su Internet materiale attinente al terrorismo. La polizia non sa con certezza quale sarebbe stato il luogo dell’attentato, ma sembrerebbe che i giorni prescelti fossero quelli delle feste natalizie. I due ora sono in custodia cautelare e dovranno apparire in tribunale il 12 gennaio.

To Top