Germania, tre rifugiati iracheni arrestati per terrorismo: pianificavano un attentato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Febbraio 2019 6:00 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2019 6:20
Terrorismo, tre rifugiati iracheni arrestati in Germania: pianificavano un attentato

Terrorismo, tre rifugiati iracheni arrestati in Germania: pianificavano un attentato

BERLINO – Tre rifugiati iracheni sono stati arrestati a Dithmarschen, in Germania, con l’accusa di aver pianificato un attentato. Secondo la procura generale, due degli uomini sarebbero stati materialmente pronti a colpire, mentre il terzo avrebbe solo collaborato alla preparazione. 

Sembra che uno dei tre accusati, Shahin F. e Hersh F., entrambi di 23 anni, e Rauf S., 36 anni, volesse colpire il maggior numero possibile di “infedeli ma non i bambini”, scrive Spiegel Online.

I tre uomini rifugiati sono arrivati in Germania nell’autunno del 2015, secondo il quotidiano tedesco, anno in cui il paese ha aperto i confini a oltre 1 milione di rifugiati, la cancelliera Angela Merkel all’epoca insisteva: “Possiamo farcela”. La Merkel aveva deciso di ammettere i migranti in fuga dalla guerra in Siria, Iraq e Afghanistan, data la situazione “straordinaria”.

I tre rifugiati sembra avessero intenzione di costruire un esplosivo e avevano ordinato un detonatore in Gran Bretagna, ma la consegna è stata bloccata dalle forze dell’ordine britanniche. Il coinvolgimento di numerosi richiedenti asilo negli attacchi o nelle trame eversive estremiste ha contribuito ad aumentare il sostegno al partito Alternative für Deutschland, Alternativa per la Germania.