Il supermercato Tesco caccia i bulli: “Vietato l’ingresso ai ragazzini”

Pubblicato il 9 Marzo 2012 19:52 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2012 19:54

KETTERING – Dopo numerosi episodi di bullismo il gigante dei supermercati Tesco ha vietato agli studenti della Kettering Science Academy, di entrare nella sua filiale di Kettering se non sono accompagnati da un adulto.

I dirigenti del supermercato sono giunti alla drastica decisione dopo le rimostranze dei dipendenti che lamentavano insulti e angherie, ma anche sputi e furtarelli tra gli scaffali.

Il problema del bullismo anglosassone è cosa nota: ragazzini trascurati, famiglie inesistenti e periferie invivibili, uniti a una spesa sociale sempre più inesistente rendono la violenza giovanile una realtà poco trascurabile. Ma è giusto discriminare tutti i 1400 studenti del distretto di Kettering, nessuno escluso, dai 3 ai 18 anni, per colpa delle violenze di alcuni?

Ma alla Tesco sono stati intransigenti: la sicurezza dello staff viene prima. E magari la misura, temporanea, riuscirà a scalare l’agenda di qualche politico perché se gli adulti temono i ragazzini, il bullismo non è più tanto una cosa da adolescenti.