Thomas Cook, una bancarotta globale: chiudono centinaia di alberghi in Spagna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Settembre 2019 14:46 | Ultimo aggiornamento: 30 Settembre 2019 14:46
Thomas Cook, in Spagna chiudono centinaia di alberghi

la bancarotta del tour operator Thomas Cook

ROMA – Centinaia di alberghi in Spagna si trovano ad affrontare una chiusura imminente per il crac del gigante dei viaggi britannico Thomas Cook. “Ci sono 500 hotel che stanno per chiudere immediatamente a causa del fallimento di Thomas Cook e la situazione potrebbe peggiorare se il governo non prendesse provvedimenti immediati”, ha affermato Juan Molas, capo della Confederazione spagnola di hotel e alloggi turistici al quotidiano Cinco Dias.

E l’importo delle bollette non pagate lasciato dalla scomparsa del tour operator sarebbe molto più elevata della stima iniziale di 200 milioni di euro, ha aggiunto Molas, la cui organizzazione rappresenta 15.000 imprese. “Sarà molto di più. L’importo per solo otto catene è sui 100 milioni di euro”, ha assicurato.

Degli hotel destinati alla chiusura immediata, 100 dipendono esclusivamente da Thomas Cook, mentre gli altri contano sulla società britannica per una percentuale che va dal 30 e al 70 per cento dei loro clienti. Un albergo a Fuerteventura, il secondo più grande delle Isole Canarie, aveva recentemente subito una ristrutturazione per 20 milioni di euro e ora è destinato a 700 camere “che saranno vuote dal 7 ottobre” e 200 dipendenti che potrebbero perdere il lavoro. (fonte Ansa)