Si tinge i capelli e scopre una bruciatura sulla tempia. Ma era un tumore

di Caterina Galloni
Pubblicato il 23 Luglio 2020 5:03 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2020 18:52
Si tinge capelli e scopre una bruciatura sulla tempia. Ma era un tumore

Si tinge i capelli e scopre una bruciatura sulla tempia. Ma era un tumore

Katy Stack, pensava che la tinta per capelli le avesse provocato una bruciatura sulla tempia, in realtà aveva sviluppato un cancro della pelle.

Quando la ferita si è cicatrizzata, l’estetista, 40 anni, di Clerkenwell, Londra, si è recata dal medico. Dopo le analisi le hanno diagnosticato un cancro della pelle.

Parlando in esclusiva con Fabulous, ha detto: “Dopo la tinta, sulla tempia sinistra ho notato un segno rosso brillante delle dimensioni di un pisello e nel giro di due giorni si è formata una vescica”.

“Ho pensato a una bruciatura causata dal perossido“.

Tre mesi dopo, febbraio 2018, non vedendo miglioramento era andata dal medico di famiglia. L’aveva rassicurata dicendo che non era nulla di preoccupante.

“Da gennaio di quest’anno era più grande, più infiammato e rosso vivo. Ho pensato a un ulteriore controllo”.

A febbraio, Katy ha fatto tre visite. L’ultimo medico l’ha immediatamente mandata da un dermatologo all’University College Hospital di Londra.

A marzo avrebbe dovuto sottoporsi a una biopsia ma a causa del lockdown è stata rimandata a giugno.

Il 29 giugno le stato diagnosticato un cancro a cellule basali.

“È stato uno shock e da allora sono molto ansiosa”, ha detto Katy.

“Ci dicono che le macchie potrebbero potenzialmente essere un tumore dell’epidermide ma non parlano anche delle macchie di pelle secca”.  

Katy ha ammesso che a 20 anni adorava abbronzarsi ed era dipendente dalle lampade abbronzanti. Non solo, quando prendeva il sole non usava creme di protezione.

“Sono la prova vivente di ciò che comporta l’abuso del lettino abbronzante”, l’amara conclusione di Katy. (Fonte: The Sun).