Tir con 39 cadaveri, l’ultimo sms di una vittima: “Non respiro, muoio. Mi dispiace mamma”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Ottobre 2019 19:10 | Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre 2019 21:46
Tir con 39 cadaveri, l'ultimo sms di una vittima: "Non respiro, muoio. Mi dispiace mamma"

Il Tir con 39 morti sequestrato dalle forze dell’ordine inglesi (foto ANSA)

LONDRA – “Mi dispiace mamma. Il mio viaggio all’estero non è andato bene. Ti amo così tanto! Sto morendo perché non posso respirare”. Sono carichi di disperazione gli ultimi sms inviati dal ‘tir della morte’ sbarcato a Purfleet, nel Regno Unito, dal Belgio nei giorni scorsi. Nel container frigorifero del camion sono stati ritrovati i cadaveri di 39 migranti asiatici. E’ tra gli altri il Guardian a riportare alcuni dei messaggi telefonici scritti martedì sera, 22 ottobre, da Pham Thi Tra My, una 26enne vietnamita, a sua madre.

“Aveva pagato 30mila sterline ai trafficanti per farsi portare in Gran Bretagna”, racconta il fratello alla Bbc. “Era partita dal Vietnam il 3 ottobre, prima volando in Cina, dove è rimasta un paio di giorni, quindi da lì fino alla Francia. Ci ha chiamati ogni volta che ha raggiunto una nuova destinazione. Ha compiuto il primo tentativo di attraversare la Manica il 19 ottobre, non sappiamo da quale porto, ma è stata scoperta e rimandata indietro. Ci ha detto di non chiamarla, perché i trafficanti non le permettevano di ricevere telefonate”.

Non è chiaro se la giovane sia soffocata per mancanza d’aria o, secondo un’altra possibile versione, se sia morta congelata: nel container la temperatura poteva scendere fino a 25 gradi sottozero.

Fonte: ANSA