Tolone, testa mozzata in una scatola lanciata in strada. Fermato un uomo che invocava satana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Febbraio 2021 9:24 | Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2021 9:24
Tolone, testa mozzata in una scatola lanciata in strada. Fermato un uomo che invocava satana

Tolone, testa mozzata in una scatola lanciata in strada. Fermato un uomo che invocava satana (Foto Twitter)

Orrore a Tolone, nel sud della Francia: lunedì primo febbraio una scatola con una testa mozzata è stata lanciata in strada da una finestra nel centro storico della città. 

E’ accaduto intorno alle 14 in una strada pedonale tra Cours Lafayette e Rue Garibaldi. Ma non sembra un atto legato al terrorismo, bensì, più probabilmente, ad una feroce lite degenerata. 

La scoperta della testa mozzata in centro a Tolone

A scoprire la testa mozzata all’interno della scatola di cartone sono stati alcuni passanti, che hanno quindi chiamato la polizia.

“Erano le 13:30, abbiamo visto una giacca per terra macchiata di sangue. Ad un metro dal cartone c’era dell’altro sangue e una testa umana”, ha raccontato un negoziante della via al quotidiano locale Var Matin.

Il presunto omicida 

Gli agenti hanno poi individuato il presunto responsabile, un militare appena divorziato di 40 anni che aveva ancora le mani insanguinate quando loro sono giunti sul posto. 

L’uomo non ha opposto alcuna resistenza ed è stato portato in commissariato. Secondo quanto scrive France Bleu, soffrirebbe di problemi mentali e avrebbe invocato più volte il nome di Satana. Sarebbe anche stato denunciato dalla ex moglie per minacce. 

La vittima sarebbe un senzatetto di 56 anni ospitato nello stesso appartamento del suo presunto assassino. Resta ignoto al momento il movente. 

Il sindaco della città, Hubert Falco, ha definito quanto accaduto “indicibile, espressione che la follia umana può produrre il peggio”.