Tony Nicklinson e il tweet con un battito di ciglia: valanga di risposte in rete

Pubblicato il 18 Giugno 2012 11:47 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2012 12:14
tweet

Il tweet in un batter di ciglia

MILANO, 18 GIU – Per comunicare puo’ usare solo il battito delle ciglia e delle palpebre: tanto e’ bastato a Tony Nicklinson, un uomo inglese di 58 anni affetto dalla sindrome “locked in”, per aprire un canale di comunicazione su twitter lo scorso 14 giugno e scrivere ‘Buongiorno mondo’. Immediata la risposta della rete: una valanga di messaggi di supporto gli e’ arrivata in soli tre giorni e sono ben 15mila persone che lo seguono su twitter. Tony Nicklinson e’ la prima persona al mondo ad aver ‘twittato’ con le palpebre, grazie a un programma informatico che traduce i suoi pensieri in tweet tramite il battito delle palpebre.

Colpito da un ictus nel 2005, marito e padre di due figlie, vive completamente paralizzato dalla testa ai piedi, e puo’ solo muovere gli occhi e le palpebre. Da tempo porta avanti la sua battaglia legale perche’ il Governo gli riconosca il diritto di morire. Oggi presso l’Alta Corte in cui si discutera’ del suo caso, cioe’ se consentire legalmente a un medico di porre fine alla sua vita.