Torino, casting per giovani prostitute: due arresti

Pubblicato il 9 Novembre 2011 12:53 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2011 12:56

TORINO, 9 NOV – Facevano i casting in Romania per selezionare le donne, tutte belle e giovani, che poi portavano in Italia per farle prostituire: due romeni, a capo di un' organizzazione specializzata in sfruttamento di ragazze, sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino. L'organizzazione aveva un giro d'affari di 3 mila euro alla settimana, ''in leggera diminuzione – hanno tenuto a precisare i due arrestati ai Carabinieri – a causa della crisi''.

Gli arrestati sono Ioan Capatina, di 31 anni, e Ionut Miron, di 27 anni. Lavoravano in collaborazione con due donne, che sono state denunciate a piede libero: una faceva la 'guardiana' delle ragazze e l'altra, madre di Miron, era la responsabile della selezione e dell'accompagnamento in Italia Ioan Capatina organizzava l'attivita' delle prostitute, da lui comandate in modo – definito dagli investigatori – tirannico, e annotava la propria contabilita' in un ''libro mastro'', che lui chiamava ''la bibbia''. Accompagnava poi le prostitute sul posto di lavoro, verificava la loro ''produzione'' con controlli saltuari mettendo a loro disposizione un appartamento, a pagamento, per vivere. Decideva anche le tariffe per i clienti e le provvigioni per le ragazze. Le prostitute lavoravano alla Pellerina dove – secondo i Carabinieri – l'organizzazione aveva il controllo e il monopolio della prostituzione.