“Le restano 3 mesi di vita” e lui spende tutti i risparmi. Ma la diagnosi era sbagliata

Pubblicato il 23 Novembre 2010 16:38 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2010 16:38

Dave Ismay

“E’ malato, le restano tre mesi di vita”. Questa frase se l’è sentita dire Dave Ismay, un comico inglese di 64 anni a cui era stata diagnosticata una grave forma di cirrosi epatica.

A quel punto l’uomo ha riflettuto: se mi resta pochissimo tanto vale vivere alla grande. E così ha speso i risparmi di una vita per realizzare gli ultimi, costosi, desideri. Ha fatto anche una lista, la “bucket list”, ossia la lista di chi sta per passare a miglior vita.

In breve ha speso 30.000 euro per una Mercedes, ha prenotato una partita di golf nell’esclusivo al K Club, a Straffan, in Irlanda e ha scritto un libro intitolato “Bob Monkhouse Unpublished” che racconta la sua esperienza a fianco del grande comico televisivo britannico.

Poi è salito per l’ultima volta sul palcoscenico interpretando “Mother Goose” (Mamma Oca) in uno spettacolo teatrale al Reddtich Palace Theatre, nell’omonima città britannica.

Infine, la sorpresa: la cirrosi epatica non era così grave, un’ulteriore analisi ha dimostrato che con periodiche trasfusioni può essere curata. La notizia fortunatamente è arrivata prima che spendesse l’ultima sterlina: Ismay per festeggiare ha prenotato un viaggio in Australia con la moglie.

Ismay ha raccontato poi che l’idea della lista dei desideri gli era venuto dopo aver visto il film “Non è mai troppo tardi”, con Morgan Freeman e Jack Nicholson che interpretavano due pensionati desiderosi di esaudire gli ultimi desideri.