Ucraina, gli rubano attrezzi del garage: vicino rapisce e tortura due 14enni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Luglio 2020 14:04 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2020 14:04
Ucraina, foto d'archivio Ansa

Ucraina, gli rubano attrezzi del garage: vicino rapisce e tortura due 14enni (foto Ansa)

Ucraina: gli rubano gli attrezzi del garage: vicino di casa rapisce e tortura due 14enni per 3 giorni.

Tutto è avvenuto la settimana scorsa in Ucraina, per la precisione a Kryvyi Rih.

Protagonista della vicenda un 36enne di cui non si conoscono ancora le generalità.

Dima e Andrey, questi i nomi dei due 14enni ucraini, sono stati attirati con l’inganno dal loro vicino di casa.

Il 36enne, che cercava vendetta dopo il furto, ha fatto scendere i due quattordicenni nella sua cantina e poi li ha picchiati, li ha immobilizzati con una corda e gli ha messo un sacco nero in testa.

L’uomo ha tenuto in cantina i due quattordicenni per tre giorni. Senza acqua e senza cibo.

Ma non è finita. Non è finita perché il 36enne li ha picchiati a lungo con una mazza da baseball.

L’uomo ha poi tagliato l’orecchio di uno dei due adolescenti e ha anche provato a tagliare le dita dei piedi dell’altro.

Una vera e propria tortura.

Tortura che è finita solo dopo l’intervento della polizia, avvertita da una chiamata anonima.

Il vicino di casa è stato arrestato e ora dovrà affrontare un processo con l’accusa di rapimento e tortura.

I due ragazzi, invece, sono stati ricoverati in ospedale e secondo quanto dichiarato dal medico, entrambi ora “soffrono di commozione cerebrale e hanno lividi su tutto il corpo”. (Fonte: FanPage).