Ucraina: Timoshenko trasferita in una prigione all'est

Pubblicato il 30 Dicembre 2011 12:41 | Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre 2011 12:51

KIEV – La leader dell'opposizione ucraina Iulia Timoshenko, condannata a ottobre a sette anni di prigione per abuso di potere, e' stata trasferita dalla capitale Kiev a un carcere della regione di Kharkiv, nell'est del paese. Lo hanno detto fonti dell'amministrazione penitenziaria.

La ex 'pasionaria' Iulia era stata incarcerata in agosto nel centro di detenzione 'Lukianovski' di Kiev, con l'accusa di avere concluso degli accordi ''sfavorevoli'' sul gas con la Russia, quando era primo ministro del suo Paese. I giudici hanno anche stabilito per lei una sanzione forte, di circa 200 milioni di dollari, da rimborsare alla societa' statale Naftogaz.

Timoshenko, che secondo i suoi avvocati non puo' piu' camminare per i forti dolori alla schiena, si e' vista rifiutare dai giudici un appello presentato la scorsa settimana. Gli inquirenti continuano peraltro a indagare su una serie di altre inchieste: stando ai fedeli di Iulia, per avallare il dictat del presidente Viktor Ianukovic, da sempre in piena rotta con la signora.