Ungheria. Premier Orban, flusso migranti mette in pericolo valori europei

Pubblicato il 26 luglio 2015 10:07 | Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2015 10:07

UNGHERIA, BELGRADO – Per il premier ungherese Viktor Orban il flusso incessante di migranti minaccia di mettere in serio pericolo i valori europei, lo stile di vita dei cittadini europei, la stessa sopravvivenza delle varie nazioni e dell’intera Europa. “La vera minaccia non proviene dalle zone di guerra ma dal cuore dell’Africa”, ha detto Orban.

“Oggi, ha aggiunto, la domanda non e’ in quale Europa noi ungheresi vogliamo vivere, ma se quella che chiamiamo Europa e’ destinata a sopravvivere”. “La nostra risposta e’ chiara: noi vogliamo che l’Europa resti europea”, ha affermato Orban citato dai media serbi.

E’ stato lo stesso Orban – nell’intento di arrestare il flusso continuo di migranti che, lungo la ‘rotta balcanica’, passano in Ungheria provenienti dalla Serbia, a decidere la costruzione di una barriera metallica e di filo spinato lungo tutti i 175 km della frontiera tra Ungheria e Serbia.

Dall’inizio dell’anno sono stati oltre 90 mila i migranti entrati illegalmente in territorio ungherese.

Il muro anti-immigrati arà completato entro il 31 agosto, molto prima cioè delle previsioni di novembre. Lo ha detto il premier Orban parlando in un’università in Romania. Lo riferisce l’agenzia ungherese Mti.

La recinzione metallica, per arginare l’arrivo di migranti e richiedenti asilo dalla Serbia sarà alta circa 4 metri e lunga 175 chilometri. I lavori sono iniziati la settimana scorsa. I ministri della Difesa e dell’Interno avevano parlato di novembre come data finale.