Uragano Leslie declassato tempesta sul Portogallo: almeno 15mila abitazioni senza luce

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 ottobre 2018 8:30 | Ultimo aggiornamento: 14 ottobre 2018 8:32
Uragano Leslie investe Portogallo: danni e 15mila case senza luce

Uragano Leslie sul Portogallo: almeno 15mila abitazioni senza luce

ROMA  – Dopo essersi allontanato dalle Canarie, l’uragano Leslie, declassato a tempesta tropicale, ha raggiunto la costa del Portogallo con raffiche di vento fino a 190 chilometri orari. Oltre 15 mila abitazioni in Portogallo sono senza elettricità, in particolare nel distretto di Leiria, Setubal e nei dintorni di Lisbona, e la compagnia elettrica non esclude che altre zone siano coinvolte.

La prima città ad essere colpita è stata Figueira da Foz, a circa 200 chilometri a nord di Lisbona e si prevede, secondo il Centro nazionale degli uragani degli Stati Uniti e le agenzie meteo spagnola e portoghese, che si sposti durante la giornata di oggi verso il nordest della penisola iberica.

Previste in Spagna venti fino a 100 chilometri orari e piogge intense, fino a 75 litri per metro quadrato in 24 ore. Diramati allerta rossi e arancione in 39 privincie, oltre che a Ceuta e Melilla. La tempesta, la peggiore che colpisce il Portogallo dal 1842, ha costretto le autorità a cancellare 29 voli in partenza e arrivo dagli aeroporti di Lisbona e Madeira, e altri 12 in quello di Oporto, riferisce la Agenzia Efe.

La protezione civile ha invitato la popolazione a rimanere in casa se non in caso di estrema necessità e di non avvicinarsi alle coste, dove potrebbero infrangersi onde molto alte. La caduta di alberi e allagamenti sono stati segnalati a centinaia ai numeri di emergenza. La perturbazione si è formata sull’Atlantico centrale come tempesta tropicale il 23 settembre scorso, poi si è rafforzato come uragano di categoria 1 per poi tornare tempesta e convertirsi un’altra volta in uragano l’11 ottobre. Ora è di nuovo classificata come tempesta, ma la sua traiettoria è molto incerta e si muove ora piuttosto velocemente.