Vaccino, prima dose al mondo in Inghilterra a nonna di 91 anni. Johnson batte tutti. Mentre Arcuri annaspa

di Giampaolo Scacchi
Pubblicato il 8 Dicembre 2020 11:27 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2020 8:45
Vaccino, prima dose al mondo in Inghilterra a nonna di 91 anni. Johnson batte tutti. Mentre Arcuri annaspa

Vaccino, prima dose al mondo in Inghilterra a nonna di 91 anni. Johnson batte tutti. Mentre Arcuri annaspa (Nella foto Ansa, il primo vaccino somministrato in Gb a Margaret Keenan)

Vaccino, la prima donna del mondo è una nonna inglese di 91 anni. Farà da cavia per milioni di vecchi. In America partono venerdì. A gennaio prove di mix.

Vaccino in tutto il mondo, tranne che in Italia. La prima persona in assoluto nel pianeta a essere vaccinata è stata Margaret Keenan, residente a Coventry, una commessa di gioielleria in pensione che compirà 91 anni la settimana prossima. È stata iniettata con una dose di vaccino Pfizer. A gennaio, annuncia il Guardian, avranno inizio test di somministrazioni incrociate e mischiate.  Per verificare se due vaccini diversi iniettati alla stessa persona siano più efficaci due due dosi dello stesso vaccino. A condizione che anche gli altri due vaccini messi a punto, Astra Zeneca e Moderna, siano approvati.

Bagnato il naso a Conte e Arcuri

Mentre ancora il povero Arcuri si dibatte fra gare deserte e aghi che non ci sono,  gli inglesi hanno iniziato la loro campagna di vaccinazione alle 7 dell’8 dicembre 2020. La campagna di vaccinazione si svolge in contemporanea in 50 ospedali in tutta la Gran Bretagna. Si tratta di una grande mossa di pr di Boris Johnson, finora sotto accusa anche dal suo stesso partito per come ha gestito la crisi covid. Facendo concorrenza al duo Fontana-Gallera.

Il Governo britannico ha deciso di iniziare dai più vecchi, o anziani. Non risulta che vaccino alcuno sia stato provato su persone sopra i 65 anni. Scelta ragionevole, considerato l’alto rischio che gli anziano corrono col coronavirus. E considerato anche il rischio che un qualsiasi incidente avrebbe potuto ritardare la sperimentazione. Basta ricordare lo stop al vaccino di Astra Zeneca causato in Brasile dalla morte di una cavia umana per cause che col covid non avevano nulla a che vedere.

Sarebbe però molto sconsiderato ignorare il fatto, unico finora a quel che si sa, che il coronavirus  causa di morte soprattutto fra i vecchi e meno di tutto fra i bambini. L’età media dei morti di covid è 80 anni.

Vaccino a Coventry, la città martoriata da Hitler

Margaret Keenan, vive a Coventry, tetra città industriale del Nord dell’Inghilterra passata alla storia per i bombardamenti a tappeto dedicatile da Hitler al punto di coniare la parola “coventrizzare”. Ha detto ai giornalisti: “Mi sento privilegiata per essere la prima persona al mondo vaccinata contro il covid. È il più bel regalo di compleanno anticipato che potessi desiderare. Così posso sperare di potere stare con parenti e amici a Capodanno. Dopo essere stata costretta alla solitudine e all’isolamento per la maggior parte del 2020”.

I feel so privileged to be the first person vaccinated against Covid-19, it’s the best early birthday present I could wish for because it means I can finally look forward to spending time with my family and friends in the New Year after being on my own for most of the year.”