VIDEO- Donna poliziotto con Taser stende assassino coltello

di Mario Tafuri
Pubblicato il 8 Dicembre 2015 10:20 | Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre 2015 10:46
VIDEO- Donna poliziotto con Taser stende assassino

Steso a terra dal Taser, assassino bloccato, sull’asfalto i coltelli

LONDRA – Un uomo ha preso da un banco di supermarket discount un pacchetto di 4 coltelli in offerta e urlando a squarciagola ha ucciso a coltellate un anziano cliente in un supermercato, al grido: “Questo è per la Siria”. Poi si è allontanato a piedi, impugnando due coltelli. Una donna poliziotto armata di Taser lo ha steso a terra sulla porta del supermercato e un collega in borghese e un giovane autista lo hanno bloccato.

Nel video si vede bene la sequenza: l’assassino si aggira davanti al discount brandendo i coltelli, si avvicina la poliziotta col taser e l’uomo crolla a terra, steso da una possente mano misteriosa.

Ora l’assassino, 36 anni, è in carcere, accusato di omicidio. La vittima aveva 80 anni, la sua identità. L’omicidio è stato commesso tre giorni dopo l’attacco, per fortuna senza morto, a un passeggero della metropolitana di Londra, nella stazione di Leytonstone, una zona a est di Londra a forte concentrazione islamica, da parte di un uomo armato di coltello che gridava anche lui “Questo è per la Siria”.

Secondo la polizia il terrorismo non c’entra. Più probabilmente si tratta di squilibrati in un processo imitativo a catena, come accade anche nel caso di suicidi.

La drammatica sequenza, la cui fase finale è testimoniata da un video, si è svolta a Abingdon, Oxfordshire, un’ora di treno da Londra. Il supermercato, un discount, appartiene alla catena Poundland.

Quando la polizia è arrivata al discount, a quanto riferisce il Daily Mail, l’assassino era a terra, steso da una pistola Taser usata poco prima da un agente in borghese. L’agente ha spiegato ai colleghi di avere dovuto intervenire e affrontare l’accoltellatore, che si aggirava fra gli scaffali con quattro coltelli lunghi più di 30 centimetri, dopo avere colpito a morte il pensionato. Erano le 11,20 di lunedì mattina.

Un breve video clip postato su Twitter da Peter Coles mostra un poliziotto in borghese e un altro uomo che tengono bloccato sul marciapiede un uomo. In mezzo alla strada si vedono due lame. L’uomo seduto sulle gambe dell’assassino è Ross Overton, 31 anni. Era al volante di un furgone per delle consegne:

“Un uomo è passato davanti al mio furgone urlando, ma pensavo che litigasse al telefono con qualcuno. Dopo 30 secondi ho inteso un gran parapiglia, sono sceso dal mio furgone per vedere. Dietro l’angolo riecco quell’uomo che urlava a un vecchio. Poi ho visto i coltelli, due, tre, quattro, nelle sue mani. Il vecchio non gli ha dato retta e l’uomo è entrato nel supermercato”.

Più tardi Peter Coles ha scritto su Twitter che i coltelli avevano ancora gli spaghi del supermercato.

Qui l’uomo si è addentrato fra gli scaffali, urlando e insultando tutti:

“Datemi la mano e mostratemi rispetto”.

Il personale del discount ha chiuso le porte e gli ha detto di buttare i coltelli, che dopo gli avrebbero stretto la mano.

A questo punto è arrvata una macchina della Polizia e gli agenti lo hanno minacciato di colpirlo col Taser. Un agente donna ha sparato poi un poliziotto in borghese lo ha bloccato e Ross Overton gli ha dato una mano saltando addosso all’assassino.