Un villaggio della Germania contro Google per la privacy: ora è invisibile da Street View

Pubblicato il 3 Novembre 2010 21:38 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2010 22:54

Un intero villaggio tedesco ha chiesto a Google di essere ‘oscurato’ sul servizio di navigazione virtuale ‘Street View’: gli abitanti del paese, nel Nord della Germania, 70 in tutto, hanno optato per far cancellare elettronicamente le proprie abitazioni dalle strade riprese con le telecamere a 360 gradi del colosso americano.

Si tratta di Parum, nel Meclemburgo-Pomerania Anteriore, dove un maestro in pensione – riporta la Afp – ha guidato la rivolta contro Google.

”Parum è un villaggio che non esiste su Google”, ha detto l’ex insegnante, Wilhelm Meier. Il maestro in pensione si era già rivolto al presidente dell’Agenzia federale per la protezione dei dati – Peter Schaar – chiedendogli di notificare al colosso Usa l’opposizione unanime degli abitanti alle telecamere digitali di ‘Street View’.

Schaar, però, gli aveva risposto che questo compito non spetta all’Agenzia e così ciascun abitante ha inviato a Google la domanda di ‘oscuramento’ della propria residenza.

5 x 1000

Dopo mesi di polemiche in tema di privacy, Google ha messo online da ieri le prime immagini della Germania attraverso ‘Street View’ con panoramiche di Oberstaufen, una cittadina della Baviera.

A differenza degli altri Paesi in cui il servizio è attivo, per i cittadini tedeschi è stato possibile chiedere al motore di ricerca di rendere irriconoscibili le proprie abitazioni prima del lancio del servizio.

Gli edifici in questione appaiono quindi ‘sfumati’ o ‘sgranati’ al pari ad esempio dei volti di persone o delle targhe automobilistiche. In tutti gli altri paesi, i residenti hanno dovuto attendere la pubblicazione delle immagini prima di chiederne l’eventuale ‘oscuramento’.

[gmap]