Cronaca Europa

Vuole cambiare il nome in “Sexy”: “Perché indosso l’intimo Victoria Secret’s”

Vuole cambiare il nome in "Sexy": "Perché indosso l'intimo Victoria Secret's"

Shelia Ranea Crabtree

LONDRA – Shelia Ranea Crabtree vuole essere “Sexy” a tutti i costi. Anche nel nome. Per questo si è rivolta al tribunale della contea di Licking, nel Regno Unito per chiedere il cambio di nome. E crede di averne diritto, visto che indossa “l’intimo di Victoria Secret’s tutti i giorni”.

In caso il giudice Robert Hoover dovesse dire di no a “Sexy” Shelia ha già pronto un nome di riserva: “Sparkle”, ovvero “scintillante”. Hoover, infatti, è noto per aver in passato rifiutato il cambio di nome a persone che volevano essere chiamate Winnie Pooh o Diavolo di Tasmania.

Shelia Crabtree, che al Daily Mail non rivela la propria età, ha sempre odiato il proprio nome. La donna, che ha due figlie adolescenti, sostiene di sentirsi sexy in tutti i sensi, di indossare la biancheria intima di Victoria Secret’s tutti i giorni, e per questo vuole essere chiamata “Sexy”.

 

 

i

To Top