X-Factor/ Donna scartata alle selezioni inglesi minaccia il suicidio

Alessandro Marchetti*
Pubblicato il 25 Giugno 2009 - 16:57 OLTRE 6 MESI FA

Dopo il caso di Susan Boyle, ecco la prima minaccia di suicido da show televisivo: è successo martedì a Londra con una donna aspirante partecipante al Britain’s got talent, versione inglese di X-Factor. Quando tutti e quattro i giudici le hanno detto no, la donna di cinquanta anni è uscita dalla stanza correndo e,  davanti al flash dei fotografi, urlando ha minacciato di togliersi la vita. La minaccia è giunta non appena ha capito di non poter partecipare alle selezioni successive.

A quel punto i produttori dello show si sono fatti prendere dal panico e hanno convocato un medico d’urgenza per assistere alle audizioni per il resto della settimana. «E’ uscita dalla stanza e ha iniziato a gridare, dicendo che stava per suicidarsi: i produttori sono corsi da lei per assicurarsi che non facesse sul serio», ha dichiarato sconvolta una testimone di nome Tracey Ward. Il medico ha poi visitato la donna nel Centro Excel di Londra, dove si svolgono le audizioni del programma.

*(Scuola Superiore di Giornalismo Luiss)