Cronaca Europa

Zurigo, espone bandiera Jack Daniel’s. Vicini la scambiano per Isis

Jack Daniels-isis

Una bandiera del Jack Daniel’s

ZURIGO – L’allarme terrorismo arriva a Zurigo, ma si rileva del tutto infondato. È bastato che un amante del whiskey facesse sventolare la bandiera del Jack Daniel’s dal terrazzo di casa sua per scatenare la paura in una centralissima via di Regensdorf. Alcuni residenti della zona infatti hanno scambiato il drappo nero della famosa marca per uno stendardo dell’Isis, si sono spaventati a morte e hanno telefonato alla polizia.

Una segnalazione, infatti, aveva fatto muovere la polizia per visionare la presenza di quella che sarebbe dovuta essere una bandiera dell’Isis che svetta con una bandiera italiana su di un’asta nei cieli di Regensdorf. Si tratta di un drappo della Jack Daniels, la famosa marca di whiskey del Tennessee, installata sopra casa da un giovane 19enne italiano residente a Zurigo, che non ha molto a che vedere con quella riconosciuta come simbolo del terrorismo.

Lo scorso sabato il giovane di origini italiane si è infatti trovato una lettera anonima nella propria cassetta delle lettere. Sulla missiva, che il ragazzo ha subito mostrato a 20 Minuten, erano presenti solamente poche frasi che hanno però lasciato basito il 19enne.

“Dobbiamo aver paura di te? Prima la bandiera italiana e ora quella nera della morte? Sei un simpatizzante dello Stato islamico?” gli hanno scritto dei vicini preoccupati.

“Sono caduto dalle nuvole dopo aver letto queste parole”, ha detto indignato il giovane. “Non so ancora chi sono gli autori di questa lettera. Ho provato a chiedere nel quartiere ma nessuno sembra saperne nulla”. Il giovane italiano però, non intende lasciar correre e farà di tutto per trovare l’anonimo scrittore. “Appena lo trovo passerò alle vie legali. Definirci simpatizzanti dell’Isis è una calunnia”.

To Top