Non partorite il 12 febbraio: sciopero ginecologi e ostetriche

Pubblicato il 16 Gennaio 2013 11:40 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2013 11:48
Il 12 febbraio non si partorisce: sciopero ginecologi e ostetriche

Il 12 febbraio non si partorisce: sciopero ginecologi e ostetriche

ROMA – Niente parti il 12 febbraio: ginecologi e ostetriche scendono in sciopero. Donne incinte avvisate, quel giorno non si partorisce.  I parti programmati per quel giorno, le visite e gli esami negli ospedali pubblici e privati vengono disdetti e rimandati, nei reparti ci sarà personale solo per le emergenze.

Ginecologi e delle ostetriche hanno appunto proclamato per il 12 febbraio 2013 lo sciopero nazionale contro i tagli alla sanità. Sostengono che  il contenzioso medico-legale è giunto ”ormai a livelli insostenibili”.

Lo sciopero è indetto dalle principali associazioni di categoria: Associazione ostetrici ginecologi ospedalieri italiani (Aogoi), Società italiana di ginecologia (Sigo), Associazione ginecologi universitari (Agui), Federazione sindacale medici dirigenti (Fesmed), Associazione ginecologi territoriali (Agite), Società italiana di ecografia ostetrica e ginecologica e metodologie biofisiche (Sieog) e Associazione italiana di ostetricia (Aio).