Val Ferret, frana ai piedi del Monte Bianco: morto Vincenzo Mattioli, moglie dispersa VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 agosto 2018 17:33 | Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2018 17:40
Vincenzo Mattioli morto in frana in Val Ferret: travolto nella sua auto

Val Ferret, frana ai piedi del Monte Bianco: l’auto travolta di Vincenzo Mattioli (foto Ansa) 

AOSTA – Un turista milanese è morto e la moglie risulta dispersa dopo che l’auto su cui viaggiavano è stata travolta da una frana in Val Ferret, ai piedi del massiccio del Monte Bianco, nel territorio comunale di Courmayeur. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] L’incidente si è verificato poco prima delle 18 del 6 agosto. Il corpo della vittima – Vincenzo Mattioli, di 61 anni – è rimasto incastrato nelle lamiere di una utilitaria, avvolta dalle acque del torrente: le operazioni di recupero sono state particolarmente complesse e si sono concluse in serata. Non si hanno invece notizie della moglie, le ricerche riprenderanno la mattina di martedì.

La strada, poco prima delle 18, era molto trafficata e non è escluso che ci possano essere altre vittime: “Dai primi sorvoli è emerso il coinvolgimento di alcune auto. I soccorsi stanno operando per capire se possano esserci persone coinvolte, eventualità che purtroppo, allo stato attuale delle informazioni pervenute, non è da escludersi”, fa sapere la Regione Valle d’Aosta in una nota.

Sono almeno due i distacchi di massi e fango segnalati lungo la Val Ferret, percorsa da una comunale e dalla vicina Dora di Ferret. Una conseguenza inaspettata del nubifragio che si è scatenato intorno alle 15, e che ha portato all’evacuazione di tutta la vallata, in queste settimane affollata dai turisti: molti appassionati di trekking, ma anche diversi golfisti, che alloggiano in alberghi, campeggi e rifugi alpini.
La prima frana si è staccata nella parte bassa della vallata, tra la località di Planpincieux e quella di La Palud.

L’evacuazione in quest’area è già iniziata. Più difficoltoso liberare la strada nella parte alta della vallata: qui, tra Planpincieux e Lavachey, per sgomberare la carreggiata è stato necessario chiamare una ruspa. Sul posto stanno operando il Soccorso alpino valdostano, il Soccorso alpino della guardia di finanza di Entreves, i carabinieri, la polizia, il corpo forestale, la polizia municipale di Courmayeur, e i vigili del fuoco della Valle d’Aosta, con il supporto del personale sanitario del 118. Complessivamente sono 123 gli sfollati: 23 sono stati sistemati al Forum Sport Center di Dolonne e 100 sono ospitati al Golf club della Val Ferret.

Nelle stesse ore il maltempo ha provocato una frana a Orsières (Svizzera), dove è stata chiusa nei due sensi di marcia la strada che porta al traforo del Gran San Bernardo. In attesa della riapertura, prevista verso la mezzanotte, il transito nella galleria italo-elvetica è vietato a mezzi pesanti.

Il video girato subito dopo la frana di 3BMeteo.