Festa del 4 novembre: a Torino gli anarchici contestano i militari

Pubblicato il 4 novembre 2010 21:44 | Ultimo aggiornamento: 5 novembre 2010 1:33

Un gruppo di una decina di anarchici ha tentato, oggi pomeriggio in piazza Castello a Torino, di avvicinarsi all’area in cui era in corso l’ammainabandiera per inscenare una contestazione nei confronti dei militari della brigata alpina Taurinense, che erano presenti alla manifestazione organizzata in occasione della giornata delle forze armate.

I manifestanti, una decina, sono stati subito bloccati dalla polizia e tenuti a distanza di sicurezza, ma hanno comunque innalzato uno striscione con la scritta ”No a tutte le guerre” e gridato slogan contro i militari.

Una dura condanna del gesto è arrivata da Ferdinando Ventriglia, consigliere comunale del Pdl. ”Come rappresentante alla cerimonia della Città di Torino – ha detto – ho provato un senso di vergogna. Mi auguro soltanto che le celebrazioni dei 150 dell’Unità possano servire a far comprendere anche ai più refrattari di cervello, che disonorano scioccamente quelli che oggi si sacrificano anche per la loro sicurezza, il valore straordinario delle forze armate come portatrici di un patrimonio di continuità e di unità nazionale”.

[gmap]

5 x 1000