Flavia Amabile su La Stampa parla delle “lucciole” di via Salaria

Pubblicato il 8 Novembre 2010 6:00 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2011 14:48

da: La Stampa

In un articolo pubblicato sulla Stampa Flavia Amabile propone un reportage sulle lucciole di via Salaria, una delle strade romane dove si concentra la prostituzione. Berlusconi ha annunciato un inasprimento della legge: foglio di via anche per le prostitute. Ma secondo loro non cambierebbe granché.

\”E’ appena un fruscio alle mie spalle. Un uomo mi sfiora e scende in fretta giù per le scale del cavalcavia. Capelli cortissimi e biondi, jeans scambiati, maglietta a righe, giubbotto di pelle, nazionalità romena. Professione: protettore di prostitute. Non gli piace che io stia su questo passaggio della Salaria, lercio come un orinatoio, pieno di sacchi di spazzatura aperti e rovesciati come nel pieno dell’emergenza napoletana. Fingo di telefonare mentre scatto fotografie, faccio finta di nulla, ma mi fa capire di avermi notata e di tenermi sotto controllo\”.

\”Le sue donne sono ferme in strada. Passa accanto a loro, bisbiglia qualcosa senza smettere di camminare. Un istante dopo è già scomparso. Le tre donne mi osservano dal basso, indecise se considerarmi una ficcanaso, una poliziotta, una guardona o non si sa bene che altro. Ma di poliziotti da queste parti se ne vedono talmente pochi che immaginare che qualcuno ne abbia mandato di donne e in borghese sembra fantascienza pure per loro\”.

Leggi l’articolo originale