A Terzigno (Napoli) un commerciante in auto uccide insegnante sulle strisce, scappa, fa frontale con altra auto, scappa ancora, lo prendono in clinica: ai domiciliari

Pubblicato il 24 maggio 2009 23:45 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2009 7:21

Fugge dopo aver travolto e ucciso una donna, ma dopo qualche ora i carabinieri sono riusciti a rintracciarlo in una clinica dov’era recato per farsi curare alcune ferite riportate in un secondo incidente immediatamente successivo all’altro ed arrestarlo.

E’ accaduto a Terzigno, nel napoletano, protagonista un commerciante di 59 anni di San Giuseppe Vesuviano ora accusato di omicidio colposo e di omissione di soccorso. Alla guida della sua Mercedes classe A, l’uomo mentre percorreva via Palladio verso le 12, verosimilmente a causa della velocita’ ha investito Elvira Ferraro, una insegnante di 57 anni che stava attraversando la strada. Impatto violento che non ha dato scampo alla donna.
L’uomo ha proseguito la corsa ed e’ andato a sbattere frontalmente con una Lancia Phedra guidata da una donna di 40 anni che proveniva dal senso opposto. Quindi ancora la fuga. In serata però l’uomo e’ stato rintracciato dai carabinieri di Terzigno nella clinica Santa Lucia di San Giuseppe Vesuviano.

Su disposizione dell’autorita’ giudiziaria il commerciante e’ stato quindi trasferito nella sua abitazione, agli arresti domiciliari.